L’otite media acuta (OMA), insieme alle sue complicazioni, è un problema molto diffuso e costoso in tutto il mondo . Statisticamente in USA quasi il 40% dei bambini ha un episodio di otite media acuta nei primi 6 mesi di età ed aumenta al 60% entro i 12 mesi e oltre il 90% in età compresa tra i 2 e i 3 anni . La complicanza maggiore è data da un otite media con versamento associata a perdita/riduzione per un breve periodo dell’udito e l’acquisizione di un linguaggio alterato associato a problematiche comportamentali. In media, un OMA con versamento si risolve, in circa il 60% dei bambini, in un mese, dopo un episodio di OMA non trattato ad una durata da 1 a 3 mesi per un otite media acuta con versamento dopo un episodio di OMA trattato . Al fine di verificare l’efficacia del Trattamento manipolativo osteopatico rispetto al trattamento Standard è stato condotto uno studio in due cliniche di scuole di medicina osteopatica patrocinate dagli Istituiti della WVSOM (Virginia School of Ostopathic Medicine) e la UNECOM (University of New England College of Osteopathic Medicine). Hanno partecipato pazienti di età compresa tra i 6 e i 24 mesi con una diagnosi di Otite Media Acuta ed una Timpanometria Anormale. Sono stati esclusi pazienti che presentavano: Anomalie Cromosomiche, Malformazioni congenite della testa o del collo (torcicollo miogeno), Anomalie Immunologiche o che avessero subito qualche operazione preventiva chirurgica a naso/gola/orecchio. I pazienti sono stati suddividi in due gruppi e seguiti per un periodo di 30 giorni: un primo gruppo che ha avuto un Trattamento Standard ed un secondo gruppo nel quale oltre al trattamento standard è stato accostato il trattamento Manipolativo Osteopatico. Gli strumenti utilizzati per misurare oggettivamente la risposta al protocollo OMT sono stati: l’utilizzo del Timpanometro e il riflettometro acustico. Le misure del timpanometro sono registrate su un timpanogramma, un grafico che mostra la velocità con cui la membrana timpanica vibra a diverse pressioni. (Il timpanometro ha una maggior sensibiità rispetto ad un otoscopio in termini di diagnosi in protocolli standardizzati). Il riflettometro acustico è uno strumento per misurare la capacità che ha la membrana tipanica di riflettere il suono. I pazienti sono stati sottoposti a una visita iniziale e successivamente ad una visita a cadenza settimanale nel corso di 30 giorni. Durante la prima visita, ogni genitore è stato munito di Riflettometro Acustico al fine di poter monitorare giornalmente la misurazione ed annotarla su un questionario nel quale erano riportati ulteriori dati quali: sonno del bambino, farmaci utilizzati, confort dei genitori nell’acquisire i dati di RA e qualsiasi comportamento insolito. Ad ogni visita in studio, il paziente appartenente al primo gruppo veniva valutato mediante Timpanometria e Riflettometro acustico dopo aver valutato l’andamento settimanale. Per quanto riguarda i pazienti sottoposti a OMT, successivamente al trattamento, venivano nuovamente rilevati i dati di timpanometria e RA. I trattamenti OMT totali sono stati 3. Allo studio hanno partecipato 52 pazienti ma solo 43 hanno completato la sperimentazione. Conclusione L’uso del trattamento manipolativo osteopatico nella gestione delle otiti medie acute con/senza versamento ha una lunga storia nella professione della medicina osteopatica. Lo studio ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo del tasso di risoluzione delle Otiti medie acute con versamento in “orecchie” trattatate con OMT rispetto a quelle trattate con la sola terapia standard già dopo 1 settimana e 2 OMT e dopo 2 settimane e 3 OMT. (Sono stati esclusi i casi in cui dopo 1 OMT il pazienti presentava già una risoluzione della sintomatologia)

©MD OSTEOPATIA  2018// MM|13Creative Corp.

L’otite media acuta (OMA), insieme alle sue complicazioni, è un problema molto diffuso e costoso in tutto il mondo . Statisticamente in USA quasi il 40% dei bambini ha un episodio di otite media acuta nei primi 6 mesi di età ed aumenta al 60% entro i 12 mesi e oltre il 90% in età compresa tra i 2 e i 3 anni . La complicanza maggiore è data da un otite media con versamento associata a perdita/riduzione per un breve periodo dell’udito e l’acquisizione di un linguaggio alterato associato a problematiche comportamentali. In media, un OMA con versamento si risolve, in circa il 60% dei bambini, in un mese, dopo un episodio di OMA non trattato ad una durata da 1 a 3 mesi per un otite media acuta con versamento dopo un episodio di OMA trattato . Al fine di verificare l’efficacia del Trattamento manipolativo osteopatico rispetto al trattamento Standard è stato condotto uno studio in due cliniche di scuole di medicina osteopatica patrocinate dagli Istituiti della WVSOM (Virginia School of Ostopathic Medicine) e la UNECOM (University of New England College of Osteopathic Medicine). Hanno partecipato pazienti di età compresa tra i 6 e i 24 mesi con una diagnosi di Otite Media Acuta ed una Timpanometria Anormale. Sono stati esclusi pazienti che presentavano: Anomalie Cromosomiche, Malformazioni congenite della testa o del collo (torcicollo miogeno), Anomalie Immunologiche o che avessero subito qualche operazione preventiva chirurgica a naso/gola/orecchio. I pazienti sono stati suddividi in due gruppi e seguiti per un periodo di 30 giorni: un primo gruppo che ha avuto un Trattamento Standard ed un secondo gruppo nel quale oltre al trattamento standard è stato accostato il trattamento Manipolativo Osteopatico. Gli strumenti utilizzati per misurare oggettivamente la risposta al protocollo OMT sono stati: l’utilizzo del Timpanometro e il riflettometro acustico. Le misure del timpanometro sono registrate su un timpanogramma, un grafico che mostra la velocità con cui la membrana timpanica vibra a diverse pressioni. (Il timpanometro ha una maggior sensibiità rispetto ad un otoscopio in termini di diagnosi in protocolli standardizzati). Il riflettometro acustico è uno strumento per misurare la capacità che ha la membrana tipanica di riflettere il suono. I pazienti sono stati sottoposti a una visita iniziale e successivamente ad una visita a cadenza settimanale nel corso di 30 giorni. Durante la prima visita, ogni genitore è stato munito di Riflettometro Acustico al fine di poter monitorare giornalmente la misurazione ed annotarla su un questionario nel quale erano riportati ulteriori dati quali: sonno del bambino, farmaci utilizzati, confort dei genitori nell’acquisire i dati di RA e qualsiasi comportamento insolito. Ad ogni visita in studio, il paziente appartenente al primo gruppo veniva valutato mediante Timpanometria e Riflettometro acustico dopo aver valutato l’andamento settimanale. Per quanto riguarda i pazienti sottoposti a OMT, successivamente al trattamento, venivano nuovamente rilevati i dati di timpanometria e RA. I trattamenti OMT totali sono stati 3. Allo studio hanno partecipato 52 pazienti ma solo 43 hanno completato la sperimentazione. Conclusione L’uso del trattamento manipolativo osteopatico nella gestione delle otiti medie acute con/senza versamento ha una lunga storia nella professione della medicina osteopatica. Lo studio ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo del tasso di risoluzione delle Otiti medie acute con versamento in “orecchie” trattatate con OMT rispetto a quelle trattate con la sola terapia standard già dopo 1 settimana e 2 OMT e dopo 2 settimane e 3 OMT. (Sono stati esclusi i casi in cui dopo 1 OMT il pazienti presentava già una risoluzione della sintomatologia)